Pendrive USB Steampunk da 2GB

      2 commenti su Pendrive USB Steampunk da 2GB

Avevo sta chiavetta da 2GB di plastica, talmente minuscola che me la perdevo sempre in tasca tra le monete. Era la chiavetta della PURE:DYNE, della quale purtroppo si e’ rotta la custudia.

Cosi’ l’ho ficcata dentro una carcassa di vecchio orologio da polso, e gli ho incollato qualche ingranaggio a caso.

Ora e’ diventata una chiavetta steampunk, anche se davvero vorrei capire cosa c’entra il vapore (steam) e cosa c’entrino i punk.

E’ la moda degli ultimi 2 anni: prendere cose senza senso, appiccicargli sopra roba di ottone non funzionante e che non c’entra nulla, e chiamare il risultato “steampunk”. Ma dov’e’ il vapore, e che c’entrano i punk?

Non amo molto questa moda: la trovo esageratamente barocca, piena di abbellimenti; mi ricorda appunto il periodo barocco, nel quale tutto doveva essere esagerato, lussuoso, bello al punto da far quasi schifo…

Non e’ che mi faccia schifo in assoluto, il fenomeno dello Steampunk; e’ che purtroppo e’ pieno di esagerazioni, di devastazioni (macchine da scrivere antiche smembrate e distrutte per recuperare pezzi con cui moddare tastiere e computers, orologi fatti a pezzi per lo stesso scopo, etc.) e di orpelli inutili, poco funzionali ed assolutamente non pratici (tastiere che pesano otto chili, computer che non si possono ne’ muovere, ne’ trasportare, ne’ spostare, e con dettagli troppo delicati). Qualcosa di bello si vede pure in giro, ma non so, e’ un movimento un po’ troppo inflazionato…

Pero’ ora non perdo piu’ la chiavetta in tasca tra le monete e la trovo facilmente al tatto! 🙂

 

p.s. non la metto all’asta, ma se volete, e’ comunque in vendita: fatemi una proposta decente! 😉


Inner top widget area

E qua cosa ci metto?